Informazioni viaggio RUSSIA

Per un preventivo telefona al +39.0575.21696

DOCUMENTI PER L'ESPATRIO
Per l'ingresso in Russia occorre il passaporto originale con validità residua di mesi 6 dalla data di rientro e il visto consolare.
Documenti necessari per l'ottenimento del visto: passaporto originale con validità residua di almeno 6 mesi e almeno 2 pagine libere consecutive; 2 foto-tessera recenti; modulo consolare debitamente compilato (scarica la procedura per ottenimento visto consolare Russo).

E' necessario assicurarsi che il passaporto sia in buone condizioni prima di richiedere il visto: il Consolato non accetta passaporti usurati, con copertine o pagine scucite e/o deteriorate.

Ricordiamo che, considerata la variabilità della normativa in materia, le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative e riguardano esclusivamente cittadini italiani e maggiorenni. L'impossibilità per il cliente di iniziare e/o proseguire il viaggio a causa della mancanza e/o della irregolarità dei prescritti documenti personali (passaporto, carta d'identità etc) non comporta responsabilità dell'organizzatore.

MINORI ALL'ESTERO:

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale

-Minore che viaggia con entrambi i genitori: il consolato richiede un documento di Stato famiglia in originale

-Minore che viaggia con un genitore: il consolato richiede un documento di Stato famiglia in originale + atto di assenso del genitore che non viaggia + fotocopia di un documento d'identità del genitore che non viaggia

-Minore che non viaggia con i genitori: il consolato richiede un documento di Stato famiglia in originale + atto di assenso firmato da entrambi i genitori+ fotocopia di un documento d'identità di entrambi i genitori

Per i minori con 16 anni compiuti, fino ai 18 anni, che viaggiano con un genitore o senza, non è' più necessario l'atto di assenso. serve comunque lo stato famiglia.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax) . Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:
- la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
- gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
- nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
- nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.


Nel caso in cui nel passaporto del minore siano indicati i nomi di entrambi i genitori

-Se viaggia con entrambi i genitori non servono documenti aggiuntivi

-Se viaggia con un solo genitore: il consolato richiede un documento di Stato famiglia in originale + atto di assenso del genitore che non viaggia + fotocopia di un documento d'identità del genitore che non viaggia

-Minore che non viaggia con i genitori: il consolato richiede un documento di Stato famiglia in originale + atto di assenso firmato da entrambi i genitori+ fotocopia di un documento d'identità di entrambi i genitori


Minori di nazionalità Russa: non è necessario il visto se possiedono passaporto Russo in originale ed in corso di validità

TUTTI I DOCUMENTI DEVONO ESSERE SPEDITI IN ORIGINALE:


-DOCUMENTO DI STATO FAMIGLIA: rilasciato dal comune, viene accettato dal consolato anche se rilasciato su carta libera
-ATTO D'ASSENSO (o dichiarazione di accompagno): documento con il quale uno o entrambi i genitori autorizzano il figlio/la figlia a viaggiare con un genitore o persone diverse da questi. Viene rilasciato dal comune o dalla questura.

Nel caso il comune o la questura non rilasciassero il documento, è possibile compilare un foglio a computer indicante i dati del minore che viaggia, i dati dell'accompagnatore, il periodo di viaggio e la destinazione.


Dev'essere firmato da uno e entrambi i genitori e fatto vidimare dal comune o dalla questura.

 

Ricordiamo che la mancata partenza per documento non in regola comporta la perdita totale della quota.

 

REGISTRAZIONE PASSAPORTO
Negli alberghi viene richiesta una tassa di registrazione del passaporto che varia da € 3 a € 7 a seconda della categoria.


I VOLI
Per le tratte internazionali sono utilizzati voli speciali AirItaly e voli di linea Lufthansa, Austrian Airlines, SAS, Alitalia, Aeroflot, Rossiya, Czech Airlines, Lot. Per i voli interni alla Federazione Russa i collegamenti vengono effettuati con le compagnie di bandiera Aeroflot, Rossiya, Kras Air, Siberian Airlines.

FUSO ORARIO
Un paese con ben 7 fusi orari. Due ore in avanti per Mosca e S. Pietroburgo anche quando vige da noi l'ora legale.

CLIMA
Il clima continentale della capitale prevede un'estate molto calda tra giugno e luglio, con massime spesso oltre i 30°C; alla fine d'agosto arriva il "zolotaja osen'', l'autunno dorato, con ottobre e novembre bagnati; a volte già a novembre cade la prima neve annuncio dell'inverno freddo e secco che si protrae fino a tutto aprile. A marzo inizia il disgelo, a maggio la primavera, ma questo mese è così variabile che potrebbe ricominciare qui l'estate. S. Pietroburgo è rispetto a Mosca solo molto più umida: qui i temporali sono frequenti e improvvisi perciò si raccomandano ombrello, k-way e scarpe antipioggia in ogni stagione, senza dimenticare che, a partire da metà giugno in questa città per un mese il sole non cala dando origine al fenomeno delle Notti Bianche.

CUCINA
Sostanziosa e grassa, la cucina russa, di cui quella ucraina è una variante, è la risposta non solo nutritiva ai nove mesi di freddo; la sua varietà si trova soprattutto negli "zakuski", gli antipasti quasi tutti freddi: caviale nero e rosso serviti su pane nero e burro o con crèpe lievitate, i "bliny"; salmone, storione, aringa, patè e ancora la "stolicnyj salad", l' "insalata della capitale" o "russa"; il tutto accompagnato dalla panna acida, la "smetàna", che compare nel 90% dei piatti.

SHOPPING
Nei negozi, nei grandi magazzini (aperti dalle 9/10 alle 20) e ai mercati si trovano prodotti artigianali in legno come la "matrjoska", la bambola dipinta a mano che al suo interno contiene fino a 12 altre bambole e gli oggetti per la casa, cucchiai, bicchieri, coppe, vassoi e anche mobili decorati in stile russo; tra gli oggetti più prestigiosi per la maestria dell'esecuzione e la varietà dei disegni e dei colori, le scatole della scuola di Palech, in legno dipinto e laccato. Tessuti lavorati a mano di lino, lana e cotone: scialli, tovaglie, pizzi e merletti sono di elgante fattura ottima qualità. Convenienti sono i libri d'arte e i dischi tecnicamente perfetti. Deliziose le statuine di "gzhel", in porcellana bianco-azzurra. Molto costosi ma davvero bellissimi i gioielli o la pietra singola di ambra. Per i buongustai c'è l'ottimo ma costoso caviale, il tè e soprattutto la vodka: ora molto famosa la "Standart", dai moscoviti considerata il top. Per uno shopping davvero speciale consigliamo il Mercatino di Izmajlovo (stazione metro "Izmajlovskij Park") che a Mosca ogni sabato e domenica richiama folle non solo di turisti. Qui si trova di tutto, ci si può sbizzarrire risparmiando.

MONETA
Il Rublo. Al cambio attuale (Febbraio 2013) 1 Euro equivale a 40 rubli.Gli Euro vengono comunemente cambiati. Se si portano con sé dollari americani è consigliabile munirsi di banconote di piccolo taglio. I tagli da 50 $ e 100 $ devono essere posteriori al 1991, altrimenti non vengono accettati. In tutti gli alberghi di Mosca e San Pietroburgo proposti da METAMONDO sono accettate le maggiori carte di credito. Inoltre, negli alberghi più grandi sono ormai a disposizione della clientela i bancomat automatici con rilascio di valuta locale. Non sempre invece le carte di credito sono accettate negli alberghi dei piccoli centri e nei negozi che non abbiano gestione internazionale.

TRASPORTI
Il mezzo di trasporto delle città russe più comodo e semplice anche per chi non conosce la lingua russa è senz'altro la metropolitana: economica, veloce e, a Mosca, molto interessante per le decorazioni di ciascuna stazione, tanto da meritare una visita turistica. Le tessere attualmente in vigore per una o più corse si possono acquistare direttamente alla cassa del Metro. Ancora più comodo e veloce il taxi, ma è bene contrattare il prezzo della corsa prima ed essere provvisti di dollari, la valuta più richiesta, possibilmente di piccolo taglio.

ELETTRICITÀ
120/220 volt con prese comuni. Per i viaggi nel nord della Russia (Solovki, Siberia, Tuva) è meglio portare con sé un adattatore a lamelle piatte.

TELEFONO
Per telefonare in Italia comporre lo 0039 seguito dal prefisso della città e dal numero. Se si utilizza un cellulare bisogna comporre il prefisso 810 39 seguito dal prefisso regionale, incluso lo zero, e dal numero dell'abbonato. Per telefonare dall'Italia in Russia comporre lo 007 seguito dal prefisso 095 per Mosca e 812 per S. Pietroburgo e dal numero desiderato.

CARTE DI CREDITO
Nei grandi alberghi sono accettate le principali carte di credito. Questo servizio non è sempre garantito negli alberghi dei piccoli centri e nei negozi che non abbiano gestione internazionale. Molti negozi accettano oggi le carte di credito, ma soprattutto quelli di souvenir e oggettistica di esportazione. I pagamenti nei negozi comuni si effettuano in rubli.

SERVIZI EXTRA
Servizi e srutture che siano considerati dal cliente come requisito essenziale per l'effettuazione del proprio viaggio, dovranno essere richieste per iscritto all'atto della prenotazione e confermate dall'organizzatore del viaggio. In mancanza non verranno accolte eventuali contestazioni.

Viaggi consigliati

Per offrirti un servizio migliore Mondanita.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.