Informazioni viaggio ARGENTINA

Per un preventivo telefona al +39.0575.21696

DOCUMENTI E FORMALITA' DOGANALI
Documentazione necessaria per l'espatrio:
Per i cittadini italiani: passaporto individuale con almeno 6 mesi di validità a partire dalla data di ingresso in Argentina. Non è richiesto il visto d'ingresso per soggiorni inferiori ai tre mesi.

Viaggi all'estero di minori passaporto/carta d’identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.
Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni “la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.
Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

 

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax) . Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:
- la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
- gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
- nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
- nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

VOLI
Per le tratte internazionali sono utilizzati voli di linea . I voli interni sono operati da compagnie locali.
FUSO ORARIO
Lancette indietro di 4 ore con l'ora solare, di 5 ore quando in Italia è in vigore l'ora legale.

CLIMA
Trovandosi sotto la linea dell'Equatore l'Argentina presenta stagioni invertite rispetto all'emisfero settentrionale (al nostro inverno corrisponde per esempio l'estate australe).L'inverno va da giugno ad agosto, l'estate comincia a dicembre e i mesi di gennaio e febbraio sono i più caldi dell'anno. Considerata la notevole estensione del paese e la diversa altitudine le condizioni variano di molto da nord a sud.
Sugli altipiani andini si incontra un clima arido e secco con forte escursione termica tra il giorno e la notte. Clima variabile In Patagonia, ventoso e con precipitazioni durante l'inverno, con temperature medie in estate che variano tra i 20° e i 5°. La zona centrale, compresa Buenos Aires, preenta un clima caldo e umido in estate e mite durante il resto dell'anno.

LINGUA UFFICIALE
la lingua ufficiale è lo spagnolo che gli argentini chiamano "castellano", con alcune differenze fonetiche e morfologiche rispetto alla lingua parlata in Spagna. A Buenos Aires molto diffuso anche l'italiano.

ABBIGLIAMENTO
Prevedere un abbigliamento "a strati" con abiti pratici. Nelle zone di montagna sono necessarie scarpe comode e robuste per le escursioni giornaliere, giacca a vento o goretex e pile, camicie di cotone o lana, cerata leggera o k-way, berretto e guanti in lana, berretto e occhiali per il sole, crema solare protettiva anche per le labbra. Consigliamo l'uso di una sacca robusta o di valigie morbide con lucchetto e uno zainetto per le escursioni giornaliere.

MONETA
In Argentina ha corso il Peso Argentino (ARS). 1 ARS = 0.18 euro e 1 ARS = 0,22 usd circa (cambio a Luglio 2012). Si possono cambiare gli euro senza problemi nelle banche, negli hotel e negli uffici di cambio. Come formalità valutarie non sono previste restrizioni. All'uscita dal Paese non è consentito il possesso di oltre 10.000 US$.

CARTE DI CREDITO
Le principali carte di credito sono diffuse ed accettate ovunque. In alcune banche e con alcune carte di credito potrebbero esserci dei massimali giornalieri di prelievo. Informarsi presso il proprio istituto di credito. Le escursioni facoltative devono essere saldate in contanti.

ELETTRICITA'
Il voltaggio in uso è 220 V. Prese elettriche di tipo C e I. E' consigliabile portare un adattatore universale (in particolar modo di tipo standard a lamelle piatte).

TELEFONI CELULARI
I cellulari funzionano solo se triband o satellitari. Verificare con il proprio operatore per maggiori informazioni sugli accordi di roaming internazionale. Per telefonare dall'Italia in Argentina il prefisso è il seguente: 0054, seguito da quello della città senza lo zero. Per telefonare in Italia dall'Argentina il prefisso internazionale è: 0039.I telefoni pubbilici chiamati "Locutorio", si trovano in tutto il paese e sono utilizzabili con scheda telefonica. Le telefonate dalla camera degli alberghi sono piuttosto care, verificare sempre tariffe e normative. In molti alberghi dopo tre squilli, anche senza risposta, potrebbe essere addebitata la chiamata.

VACCINAZIONI E MEDICINALI
Non sono richieste vaccinazioni particolari, se non per coloro che intendano visitare la zona delle cascate di Iguazu dove è consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla.La disponibilità di medicinali è adeguata. Consigliamo comunque di portare con sé i medicinali personali e un piccolo primo soccorso.

SHOPPING
Molto famoso l'artigianato di pelle e cuoio e la produzione di abbigliamento in lana nella zona delle Ande.

CUCINA
Cibo e bevande: il piatto principale del paese è la carne bovina, "l'Asado" cucinato soprattutto alla griglia. Tra le altre pietanze caratteristiche le empanadas sono dei fagottini di pasta ripieni di carne,il locro a base di mais o fagioli e carne. Tra le bevande ricordiamo l'infusione preparata con le foglie essicate e sminuzzate di erba Mate.

RELIGIONE
Religione: la religione più diffusa è quella cattolica, con alcune minoranze ebraiche, musulmane e greco-ortodosse. Negli ultimi decenni sono in aumento le chiese evangeliche e protestanti.

FOTO E VIDEO
Si consiglia di portare dall'Italia pellicole, micropile, flash e schede di memoria non sempre agevolmente reperibili o molto più costosi. E' meglio utilizzare sacchetti di plastica per la protezione degli apparecchi dalla polvere e dall'umidità.

TASSE AEROPORTUALI
Attualmente le tasse aeroportuali locali da pagare dopo il check-in degli aeroporti nazionali di Trelew, Ushuaia ed El Calafate sono di circa 4/6 USD (l'importo potrebbe variare senza preavviso); al momento non sono previste tasse per i voli internazionali da pagare all'aeroporto di Ezeiza.

SERVIZI EXTRA
Servizi e srutture che siano considerati dal cliente come requisito essenziale per l'effettuazione del proprio viaggio, dovranno essere richieste per iscritto all'atto della prenotazione e confermate dall'organizzatore del viaggio. In mancanza non verranno accolte eventuali contestazioni. Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 38/2006 - La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero.

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 38/2006 - La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero.

Viaggi consigliati

Per offrirti un servizio migliore Mondanita.it utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.